Home Precedente Chi siamo Folk Bulletin Avvertenze! Novità!

Nordik tree

 

 

Home
Precedente
Tradizioni
Argomenti
Schede musicali
Appuntamenti
Link
Northern traditions

 

Questa  recensione è pubblicata per gentile concessione della rivista   

“Folk Bulletin: musica, danza, tradizione” (per ogni utilizzo di questi materiali contattarla preventivamente)

 

“Nordik Tree”

NORDIK TREE

Nordik Tree–2006

Folk revival, FINLANDIA

 

Nordik tree è un interessante progetto musicale che coinvolge due finlandesi, Arto Järvela (violino, mandolino) e Timo Alakotila (harmonium), e uno svedese, Hans Kennemark (violino, viola). Già i nomi dicono tantissimo. Arto Järvela è una delle menti pensanti del ben più famoso gruppo JPP che da tanti anni valorizza con i propri lavori musicali la tradizione (peraltro non particolarmente antica in Finlandia) dei pelimanni finlandesi, musicisti specializzati nei repertori da danza e da festa. Ma ridurre Arto, vera e propria colonna dell’intero revival finlandese, è…,appunto, riduttivo (scusate il gioco di parole). La sua attività violinistica e mandolinistica ha incrociato un numero impressionante di gruppi: Niekku, Tallari, Salamakannel, Ampron Prunni, Koinurit, Pinnin Pojat, Maria Kalaniemi 's Aldargaz, Helsinki Mandoliners,  per citarne solo alcuni e senza contare le varie collaborazioni saltuarie.

Timo Alakotila è anche lui un membro stabile dei JPP, ma da molti è conosciuto più come pianista, arrangiatore e accompagnatore della fisarmonicista Maria Kalaniemi. Già partendo da questi due nomi sono palesi molte cose del progetto Nordik Tree: la qualità musicale eccelsa, sia come esecuzione, che come arrangiamenti, la creatività artistica e il repertorio. Dei JPP i Nordik Tree prendono infatti anche il repertorio: per lo più brani di danza - molte polske, poi scottish, valzer e vecchi minuetti (minuetti, non merletti) – ma anche brani d’ascolto meno brioso e più pacifico dove svetta il suono meraviglioso, e molto diffuso nella musica nordica, dell’harmonium.

Una differenza con il repertorio JPP forse è la presenza di molti brani svedesi, per lo più della regione del Västergötland.

Vento svedese che sicuramente porta Hans Kennemark, violinista premiato (nei vari concorsi per riksspelman che si tengono nel mondo nordico) e componente di gruppi come i Tritonus, Bäsk , Gunnel Mauritzon Band. Ma il gruppo di Kennemark  che ha portato al progetto Nordik Tree è quello dei Forsmark Tre: è in questa formazione che partecipando nel 1984 al Kaustinen Folk Music Festival viene conosciuto e avvicinato da Arto e Timo. E’ lì che nasce un’amicizia e successivamente la voglia di suonare assieme, voglia soddisfatta prima da rarefatti meeting e finalmente da questa ottima registrazione.

Un disco da ascoltare e un progetto da ricordare per le future registrazioni…

Tiziano Menduto

-------------

 CONTRADANS - Nordik Tree

Sibelius Academy–2010

Folk revival, FINLANDIA 

 

Ho recensito qualche anno fa il primo disco (nel 2006) dei Nordik Tree, un interessante progetto che coinvolge due musicisti finlandesi, Arto Järvela (violino, mandolino) e Timo Alakotila (harmonium e pianoforte), e uno svedese, Hans Kennemark (violino, viola).

Qualche piccola indicazione di percorso per far immaginare ai lettori quale sia il gusto preminente di questo lavoro: Arto Järvela è una delle menti pensanti del famoso gruppo JPP che da anni valorizza la tradizione dei pelimanni finlandesi (musicisti specializzati nei repertori da danza e da festa); Timo Alakotila è membro dei JPP e spesso partner musicale di Maria Kalaniemi (presente con la sua fisarmonica in uno dei brani del cd); Hans Kennemark violinista e compositore con una ricca esperienza gruppi e collaborazioni.

Queste le spezie che erano già presenti nel primo disco e il piatto oggi com’è?

Quello che era un ottimo piatto è ora un menu intero, maturo e ricco. Un menu che si adatta ancora ai palati danzerecci (non mancano polske, valzer, …), ma che si è ulteriormente raffinato per i gusti degli ascoltatori. Un menu composto oggi solo per un quarto di brani tradizionali. Ad esempio una contradans tratta dal repertorio di Erik Ulrik Spoof (1775-1846), soldato e violinista, che ci ha lasciato un libro contenente 128 melodie del sud della Finlandia. O una marcia nuziale suonata in passato dal leggendario violinista, soprannominato Hultkläppen (Per Alsén, nord Hälsingland, 1834-1898). O ancora un minuetto che arriva dall’Ostrobothnia in Finlandia e altri brani tratti da repertori di famosi violinisti nordici.

Per il resto brani di composizione, a volte più, a volte meno composti negli stile della tradizione, ma sempre originali e ricchi di energia. O di poesia, come alcune composizioni di Alakotila che, originariamente raccolte in un Concerto Grosso per orchestra da camera, sono ora riproposte per questa formazione.

Forse non produrranno molti dischi, ma all’ascolto questi musicisti dimostrano di avere ancora una gran voglia di suonare assieme. E per questa jam session, iniziata nel 2006, fertile ancora nel 2009/2010, aspettiamo il prossimo evento che, mantenendo queste scadenze, non dovrebbe mancare nel 2012!

 

Tiziano Menduto

http://kamu.siba.fi