Home Precedente Chi siamo Folk Bulletin Avvertenze! Novità!

Phønix

 

 

Home
Precedente
Tradizioni
Argomenti
Schede musicali
Appuntamenti
Link
Northern traditions

    Live "       PhÝnix

GO’ Danish Folk Music Distribution

GO 0299   1999

Folk Progressivo, Danimarca

 

 

 

 

 

 

Chi si è avvicinato in passato alla musica danese pensando di trovarsi nella stessa varietà e ricchezza musicale di altri paesi nordici come la Svezia o la Finlandia, può essere rimasto deluso.

Certo, questo succedeva anche a conseguenza della superficialità di nostri sguardi che volevano semplicisticamente racchiudere entro il termine Scandinavia cose troppo diverse. Tuttavia forse non erano molti i gruppi danesi che emergevano con uno stile tradizionale particolare o che avevano assorbito le radici della propria cultura per dare vita a qualcosa di realmente nuovo.

Le cose oggi sono cambiate.

In Danimarca esistono fior di organizzazioni e associazioni che sul terreno del sostegno delle culture musicali tradizionali, nonchè delle nuove sonorità che da esse attingono, hanno investito denaro ed energie. Non a caso esiste un Folk Council che, cercando di promuovere la musica danese anche all’estero, comincia ad esportare le incisioni di alcuni dei gruppi più interessanti.

Uno di questi (sì, non preoccupatevi, l’indispensabile introduzione è finita!) è il gruppo PhÝnix, un gruppo per il quale viene spontaneo l’accostamento tra il parlare di una cultura musicale nuova (per FB!) e la necessità di un alfabeto nuovo per i nostri programmi di scrittura (che spesso non riportano alcune delle lettere degli alfabeti nordici…).

 

I PhÝnix sono un gruppo di giovani musicisti pieni di vigore ed energia musicali che qualcuno di voi può avere ascoltato in qualche festival estivo nell’Europa Centro-Nord. Benchè giovani questo gruppo ha al suo attivo ben 5 CD e una vittoria, nel 1996, in una competizione di nuove sonorità folk-progressive in Danimarca (NYT-Folk ‘96).

Unione di filoni diversi, dalla tradizione danese alle radici nordiche, africane, jazz e rock, il suono che ne risulta è un suono divertente, magari non pretenzioso, ma sicuramente interessante.

Il lavoro di cui si occupa la recensione è del 1999, un disco live che raccoglie le migliori musiche di un lungo tour danese, sia composizioni tradizionali che originali… Un disco il cui ascolto, il “crudo” ascolto di un disco non registrato in studio, può ben raccontare la storia del gruppo e specialmente la varietà dei suoi suoni.

Nella foresta di questi suoni, dai quali emergono in particolar modo i timbri dei clarinetti di Anja Pr³st Mikkelsen, si incontra il violino di Kristine HeebÝll, le percussioni (dunque, non batteria!!) di Jesper Falch, la fisarmonica a piano (no, non ho detto organetto...) di Jesper Vinther Petersen in compagnia dei flauti e delle cornamuse (s³kkebipe) di Katja Mikkelsen.

Non credo che questa registrazione dei Phonix sia assolutamente imperdibile; però sono certo che il pizzico di ironia e di freschezza che porta, come un vento carico di neve dal lontano Nord, sia un sale di cui molti gruppi oggi avrebbero bisogno.

Un brano da consigliare ? Eccovi accontentati: traccia n°4, Bjorneschottish.

Per il reperimento di questo CD, come di altri danesi che recensirò in futuro, non ho da indicarvi luoghi particolari. Nel rubricone troverete le informazioni, gli indirizzi giusti per richiederlo.

 

                                                               TIZIANO MENDUTO

 

Questa  recensione è pubblicata per gentile concessione della rivista   

“Folk Bulletin: musica, danza, tradizione” (per ogni utilizzo di questi materiali contattarla preventivamente)

 

    “Collage

     PhÝnix

GO’ Danish Folk Music Distribution

GO 1004   2004

Folk Progressivo, Danimarca

 

 

 

 

 

 

I PhÝnix sono un gruppo di musicisti tra i più richiesti e amati nel mondo del folk revival danese. Con diversi dischi alle spalle e diverse affermazioni in competizioni musicali danesi, sono ormai una realtà capace di reinterpretare con voce e strumenti acustici , canzoni, ballate e danze della tradizione. Reinterpretate in sonorità che danno al sound un qualcosa di ironico e divertente che ben si adatta alle esibizioni pubbliche. E infatti questo disco raccoglie una serie di registrazioni fatte durante i concerti a Bruxelles, Chicago, Montreal, New York, Toronto e in diverse città danesi. Dunque un cd che conserva insieme l’energia e, a volte, le piccole imprecisioni che solo un live può lasciare. All’ascolto subito si colgono i bellissimi timbri dei clarinetti di Anja Pr³st Mikkelsen, i ritmi di Jesper Falch, le melodie della fisarmonica di Jesper Vinther Petersen e la voce di Karen Mose, assente nei primi dischi.

Forse la componente vocale, molto presente, è la parte più fragile del progetto. O per lo meno non riesce a non far rimpiangere, nel confronto con precedenti dischi, l’assenza delle cornamuse (Katja Mikkelsen) e specialmente del violino  di Kristine HeebÝll.

Il Cd è corredato di due video in cui poter ammirare la loro presenza scenica e la loro forte intesa.

                                                                                  TIZIANO MENDUTO

 

GO’ Danish Folk Music

Ribe Landevej 190

DK-7100 Vejle

Denmark

go@gofolk.dk

www.gofolk.dk

 

Questa  recensione è pubblicata per gentile concessione della rivista   

“Folk Bulletin: musica, danza, tradizione” (per ogni utilizzo di questi materiali contattarla preventivamente)

 

  Tradizioni al Nord: viaggio nelle tradizioni di Svezia, Norvegia, Danimarca, Finlandia e Islanda