Home Precedente Chi siamo Folk Bulletin Avvertenze! Novità!

Timonen

 

 

Home
Precedente
Tradizioni
Argomenti
Schede musicali
Appuntamenti
Link
Northern traditions

 

FORWARD – Vilma Timonen Quartet

Kanteleen Ääniä – 2009

Folk revival, Finlandia

 

Diamo per scontato che chi legge sappia vagamente cosa è un kantele, questo cordofono, chiamato anche “arpa” o “salterio finlandese”, che tanta importanza ha tuttora nell’identità nazionale finlandese. Supponiamo, dunque, questa conoscenza. Se poi fossi troppo ottimista, rimando il lettore a quanto scritto, da me e da  Paola Brancato nel sito “Tradizioni al nord” o sulle pagine “non virtuali” della rivista “Folk Bulletin”.

Veniamo a Vilma Timonen, una docente di musica tradizionale alla Sibelius Academy che ha portato il tradizionale kantele su strade musicali nuove, seguendo una tradizione che passa necessariamente dalle esperienze strumentali più classiche di Martti Pokela a quelle più moderne di Timo Väänänen. E basta guardare il curriculum musicale di Vilma Timonen per comprendere le abilità tecniche e il “piglio professionale” di un artista abituata sia ai concerti a solo che alle collaborazioni (ad esempio con la cantante Anna-Kaisa Liedes).

Dal 2007 questa musicista è alla “direzione” di un quartetto chiamato, semplicemente, Vilma Timonen quartet o, ancor più semplicemente VtQ.

Quartetto che unisce, al suono brillante del kantele, quello della voce, del basso, delle percussioni/batteria, della chitarra e della tromba (Vilma Timonen, Ape Anttila, Mikko Hassinen e Topi Korhonen).

Miscelando sapientemente questi strumenti viene fuori un sound particolare, eterogeneo, ma non troppo. Direi forse una combinazione tra jazz e folk, fusi insieme dal suono del kantele. Uso il condizionale perché se i generi sono spesso indefinibili, le fusioni lo sono ancor di più.

Il repertorio della band è, a sua volta, una sintesi di composizioni di Vilma Timonen e una raccolta di melodie tradizionali adattate dal Quartetto.

Il risultato, all’ascolto, è “buono”, variegato. Gli arrangiamenti buoni in un potpourri che si adatta all’ascolto e, in qualche brano, al ballo (molto nello in questo senso il brano di apertura, ad andatura di polska, Loiste).

Non mi rimane che ricordare che l'album, pubblicato da Äania-records, è stato premiato nel 2009  in Finlandia come miglior album Ethno.

 

 

Tiziano Menduto

http://www.aania.fi